U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel. 0373 399932 - Fax: 0373 399933
uspergolettese@gmail.com - ufficiostampa@uspergolettese1932.it

Notizie 0/1

FIRICANO in SALA STAMPA

Torna Indietro
Mister oggi e' sembrato che la squadra aveva una gran voglia di fare bene ma piu' di tanto non riusciva a costruire.
"Come la dama di Castiglia,tutti la vogliono ma nessuno la piglia. l?imnpressione e' quella , di essere arrivati vicino all'albero della cuccagna che si scala , si scala ma poi si scivola sempre giu'. Ho avuto questa sensazione, della volonta' di arrampiocarsi sino in cima per prendere quest 3 punti e poi , anche per nostri demeriti non siamo riusciti a raggiungere questa vittoria, che per quanto tardiva ci avrebbe permesso di avere qualche speranza. Speranze che si affievoliscono notevolmente. Anche se devo dire che la squadra , in questo periodo, e' cresciuta notevolmente dal punto di vista atletico. Fino ad un mese fa' si giocava solo un tempo, adesso giochiamo per tutti i novanta minuti, con i nostri errori e limiti. Lo spazio per recuperare si riduce sempre di piu'; vincere per forza non e' mai un buon viatico per poi arrivarci."
Due occasioni per sbloccare il risultato, una per tempo ci sono state, senza mai rischiare troppo.
"Assolutamente si',abbiamo fatto una buona partita. Loro avevano in campo tre giocatori che hanno realizzato in totale 60 gol, Cozzolino, Falomi e Varricchio hanno un potenziale offensivo notevole. Quindi non abbiamo rischiato tanto e costruito quelle due occasioni per segnare e cercare di vincere la gara; la partita, da parte dei ragazzi e' stata ben fatta, poi se vogliamo discutere che i gol vanno segnati vi dico subito che sono pienamente d' accordo.
Paghiamo errori non solo di oggi ma anche del passato. Oggi mancavano sette giocatori, tra cui Bardelloni, che poteva essere molto utile alla causa in una gara cosi', ma puo' sembrare una scusa o attenuante, ma se siamo qui' adesso e' solo e unicamente per colpa nostra. Ci prendiamo le nostre responsabilita'; non siamo riusciti a battere la SPAL, ci abbiamo provato, ma prendiamo questo punto per ripartire martedi' per tentare l'impresa disperata e impossibile di vincere a Renate e nelle partite successive e vedere al termine del campionato dove siamo in classifica. La mia rabbia a fine gara non era certamente per oggi ma per tante altre cause del passato. Adesso la squadra, come ho gia' detto, gioca due tempi, da' l'impressione di essere sempre con la testa nella partita, magari non vince, ma che se ha l'occasione giusta la puo' portare a casa. Fisicamente e' cresciuta anche se i tempi per tentare un recupero sono sempre piu' stretti. Un allenatore in queste situazioni spera sempre e si affida fortemente a quei giocatoiri che, per pedigree e esperienza, hanno vissuto situazioni calcistiche importanti come Jeda e Sambugaro, che oggi ha disputato una buona gara. Ha avuto un periodo di difficolta' fisica, adesso sembra recuperato, ma mi ripeto, siamo cresciuti come squadra ma purtroppo il tempo a disposizione e' talmente poco che non ti permette di poter lavorare con tranquillita'."
Secondo te mister,vedendo le squadre che sono piu' avanti in classifica e vedendo come sta' giocando adesso la squadra, cosa e' mancato.
"Adesso per me e' difficile dire cosa e' mancato. La riflesssione che ho fatto ai ragzzi negli spogliatoi a fine gara e' quella che , viste le squadre che ci stanno davanti e che abbiamo affrontato nelle ultime due o tre gare pur perdendo o pareggiando, aumentano notevolmente i rimpianti. Una squadra come la nostra, in grande difficolta' di classifica, gioca alla pari contro una formazione attrezzatissima come la SPAL, credo che crei un momento di riflessione, che deve essere breve, ma che ci porta a martedi' per dare uno stimolo in piu' a tentare questo miracolo, perche' adesso di miracolo si tratta".



U.S.PERGOLETTESE 1932 Srl
VIA A. DE GASPERI 67 - 26013 CREMA
Tel. 0373 399932 - Fax: 0373 399933
Stadio      Contatti